• Via Chiatamone, 6 Napoli
  • 081.19180740
18 January 2016

Il D.L.gs n. 231 dell’8 giugno 2001 ha introdotto nel nostro ordinamento la responsabilità degli enti per gli illeciti dipendenti da reato.

Oggi, alcune tra le più gravi forme di criminalità economica sono in realtà manifestazioni di criminalità d’impresa. Preso atto di ciò, il legislatore, pur muovendosi con estrema cautela, ha “superato” il vecchio principio per cui “societas delinquere non potest”, intervenendo nella dibattuta materia della responsabilità degli enti.

 

L’innovativa soluzione legislativa del 2001, dunque, ha previsto la responsabilità “amministrativa” nei confronti degli enti per i reati commessi nel suo interesse da soggetti ad essi appartenenti.

L’accertamento della responsabilità a carico delle persone giuridiche, prevista espressamente solo per alcune ipotesi di reato, avviene all’interno e secondo le norme del processo penale: pur se definita amministrativa, dunque, appare, a tutti gli effetti, una responsabilità penale.

Il D.Lgs 231/2001, ha anche previsto forme di esonero di responsabilità per quegli enti che, prima della commissione del reato da parte dei loro dirigenti e/o dipendenti abbiano adottato un proprio modello di organizzazione e gestione e abbiano costituito un organismo di vigilanza in gradi di monitorarne l’effettiva attuazione: la sola possibilità di cui dispone l’ente per evitare la responsabilità amministrativa, infatti, resta quella di adottare ed applicare un proprio modello organizzativo ed un proprio codice etico idonei a prevenire i reati di cui sopra.

Rispetto alle sanzioni applicabili, il D.Lgs 231 ha previsto sanzioni interdittive e pecuniarie oltre che la confisca e la pubblicazione della sentenza. A carico dell’ente, oltre che la confisca del prezzo o del profitto del reato, è prevista espressamente anche la confisca per equivalente.

Sono poi previste anche misure cautelari interdittive e reali, quali il sequestro preventivo del prezzo o del profitto finalizzato alla confisca ed il sequestro conservativo per il pagamento delle sanzioni pecuniarie e delle spese dovute allo Stato.

Lo Studio

Studio Legale Tornincasa

Via Chiatamone, 6
Napoli 80121
081.19180740
info@studiolegaletornincasa.it

Collegamenti Esterni